Archivi tag: Accessori

A letto con la Briccolina

Questa volta un mio wine on paper passa dalle Langhe al Roero, a Santa Vittoria d’Alba.

Ringrazio Franco e Dario per aver dato una così bella e azzeccata ambientazione alla mia donna spettinata un po’ collina e un po’ vigneto. Sono certa che si senta a casa!

Dipinta nel 2014 con Barolo Briccolina di Serralunga, per gentile concessione di Enrico Rivetto durante l’evento BaroloBrunello.

Con questo dipinto ho voluto fare un omaggio ad uno dei cru storici delle Langhe ed alla donna di Langa. Elegante e decisa, fine e intrigante: aggettivi che valgono per entrambi!

Foto Franco Ardu2

 

Gioie da indossare

purplejewels

Cari Amici di Purple!

A tutti voi che avete avuto modo di conoscere le mie opere nel mio Studio a Barolo o in giro per il mondo e che mi avete incoraggiato e sostenuto GRAZIE!

Vi scrivo oggi in qualità di creatrice di “gioie” da indossare anch’esse ispirate al mondo del vino: è pronta la nuova collezione autunno-inverno di gioielli ispirati da tappi di sughero, capsule e, novità assoluta, dalle mie opere “wine on paper”, di cui avete un assaggio in allegato!

Non sono Tiffany, quindi non vi invito a fare colazione ma vi aspetto nella mia Casa Studio nel prossimo week end e nei giorni della pausa invernale fino all’Epifania per fare “merenda da Purpleryta” e toccare con mano le mie nuove creazioni, per lo shopping natalizio dell’ultimo minuto, regali per gli altri o per sé!

Accanto ai nuovi gioielli ci saranno ad aspettarvi i nuovi personaggi ispirati a Star Wars dipinti a vino, pronti a risvegliare il piccolo nerd che c’è in voi e le mie “donne spettinate” sempre più spettinate!

Seguitemi su Facebook, su Instagram, se volete anche in tangenziale e avvisatemi se volete venire a trovarmi, vorrei esserci anche io 🙂

Potete prenotare la visita anche scaricando questa app andando poi alla sezione “Around Wine”: https://winearound.com/it/

schermata-2016-12-13-alle-18-52-51

Vi aspetto in Via Vittorio Emanuele 4!

+393397174500

#ilvinounisce

 

Purple STUDIO open

BAROLO – Avete visto i suoi “wine on paper” a Cherasco (Miti Muti), La Morra (#ilvinounisce), Bra (W.a.B. collettiva), Torino (Donne Spettiante che sanno di vino), ad Alba (#ilcaffèunice), a St.Pierre – AO (Cantine Aperte) e a San Damiano –AT (#labarberaunisce a La Barbera Incontra), muoversi di mostra in mostra, sconfinando in nuove province e in nuove regioni.

Ora, prima della trasferta negli Stati Uniti, Purpleryta decide di fermarsi. Per un attimo, giusto il tempo che ci unisce a Ferragosto. Si ferma a Barolo e apre le porte della sua casa-studio.

Dal 15 Luglio – a cavallo di Collisioni – al 15 Agosto Purpleryta espone a casa propria e inaugura lo spazio ospitando alcuni amici artisti incontrati lungo il suo cammino.

Tra i dipinti al vino, esposti proprio dove sono nate le macchie su carta, troverete alcune opere, a volte anche inedite, di pittori, fotografi e designer complici di questa nuova avventura di Purpleryta,  a testimonianza che #ilvinounisce è un motto sempre più vero.

Gli artisti:

Le Cacciatrici del Reale – Cinzia Grande e Giorgia Necade da Alba portano a Barolo la loro idea di fotografia impegnata ma con un tocco di umorismo, dedicata allo spirito delle donne in bianco e nero.

Stefano Richaud –  ingegnere di professione vira al bianco e nero la sua pittura con acrilico iperrealista e propone ritratti al femminile.

Petit Garcon – grafico con la testa fra le nuvole, presenta la sua collezione di gioielli e accessori realizzati con materiale riciclato e ispirati a Madre Natura.

Antonella Tavella – di Verduno, paesaggista dalle atmosfere che trasmettono quiete colora lo spazio con i suoi acrilici.

Francesco Pellerano – di Torino, artista e grafico in bilico tra l’astratto e il figurativo.

Gianni Tappatà – designer marchigiano impegnato nel sociale, ama dare nuove forme e significati alla materia.

Gli orari di apertura della mostra saranno vincolati alla presenza dell’artista stessa, dopo le 18 durante la settimana e tutto il giorno il sabato e la domenica. Per accedere alla mostra basta non essere timidi e suonare il campanello al numero 4 di Via Vittorio Emanuele.

Il prossimo appuntamento sarà in Ohio presso la Galleria Mike Elsass, il 21 Agosto, dove alcune opere verranno dipinte da Purpleryta direttamente in loco.

#ilvinounisce

La Morra – Un titolo che è già album nel web per la mostra di due artisti che sono amici da sempre: #ilvinounisce vuole raccontare una delle mille occasioni di incontro che grazie al vino si realizzano ogni giorno, nello specifico quella di presentare insieme una raccolta delle loro opere per Purpleryta e Stefano Richaud e di ritrovarla in versione virtuale su Instagram e Facebook.

Dal 16 al 29 Aprile sarà possibile ammirare le “Donne spettinate che sanno di vino” di Ryta Barbero, in arte Purpleryta, opere interamente dipinte con puro vino su carta e raffiguranti le donne del nostro tempo, quelle vere, che preferiscono vivere intensamente piuttosto che passare più tempo del necessario davanti allo specchio. “Sono donne libere, anche se hanno una vita impegnata; amano la leggerezza, anche se sono consapevoli delle proprie responsabilità; giocano, anche se fanno sul serio!” commenta Purpleryta.

 

Purpleryta dipinge con il vino, rispettandone la sua natura: il vino macchia e dalla macchia libera di esprimersi nasce l’ispirazione per l’intera opera. Ancora una volta Purpleryta riesce a raccontare il mondo, spesso complicato con la leggerezza di un tratto di vino.

Accanto alle “spettinate” di Purpleryta le “pettinatissime” di Stefano Richaud, acrilici su tela che portano un “Un po’ di colore” alla Cantina Comunale.

Le icone di ieri e di oggi, rappresentate con l’eleganza del bianco e nero fanno da contrasto al colore di pesaggi, scorci, nature morte e soggetti diversi.

Le intoccabili Julia Roberts, Marilyn Monroe, Monica Bellucci e altre bellezze convivono con nuove creazioni del Richaud ispirate al mondo del vino: studi di etichette per vini ancora inediti, in perfetta coerenza con il tema.

PurpleRyta vive e lavora nelle Langhe.  Da due anni e mezzo ha deciso di seguire la sua innata passione per l’arte e di esprimersi attraverso la pittura e la creazione di gioielli con tappi, capsule, etichette, vere e proprie “creazioni artistiche che danno forma alla vostra felicità” , come recita lo slogan di Purpleryta, tutto rigorosamente a tema vino.

Stefano Richaud, originario di Villar Perosa, vive a Ceresole. Ingegnere con la vocazione per la pittura, si dedica all’arte dal 2010, iniziando ad esplorare le diverse tecniche fino a trovare la sua dimensione in un realismo fotografico dove la precisione del tratto con la complicità del colore creano sulla tela scorci di un reale nuovo.

Miti Muti (miti matti, miti miei)

 

Locandina MITI MUTI mini

Dal 5 al 31 marzo Rita Barbero, in arte Purpleryta, torna ad esporre all’Enoteca Palazzo Mentone di Cherasco, dopo l’esperienza dello scorso anno con “Donne spettinate che sanno di Barolo (e di molto altro)”.

“Miti Muti“ è un omaggio a personaggi che continuano a parlarci con la loro iconicità: “Luminari della scienza, cantanti, attrici, personaggi della letteratura  cinematografica e della TV, rivoluzionari, martiri della verità. Personaggi resi immortali dal loro talento, dalla loro mente geniale, dalla loro determinazione e dal coraggio, dalla bellezza e dalla grazia della loro voce – racconta Purpleryta – Miti universalmente riconosciuti, miti un po’ matti a volte, ma soprattutto miti miei, che anche dal silenzio continuano a parlare”.

Che cosa hanno in comune Albert Einstein, Marilyn Monroe, il signor Spock, John Lennon e gli altri miti di questa mostra? “Sono tutti dipinti secondo la tecnica ‘wine on paper’ in cui con il pennello ho definito i tratti principali dei volti  mentre giocando con le quantità dosate sulla carta il vino stesso ha creato sfumature spontanee e uniche – specifica l’artista.

Accanto alle opere dipinte a vino completano la mostra dei coloratissimi acrilici che riproducono gli stessi personaggi giocando sulla figura della similitudine “muto come un pesce” e delle brevi citazioni  dei messaggi che i miti muti continuano a mandarci.

Ancora una volta Purpleryta riesce a raccontare il mondo, spesso complicato e appesantito da un silenzio non voluto, non richiesto, non necessario, con la leggerezza del vino.

La mostra si terrà nel tempio cheraschese del vino, l’Enoteca di Palazzo Mentone, dove nei week end sarà possibile incontrare l’artista. L’inaugurazione sarà l’occasione per brindare, con Dolcetto, Barbera e Barolo, i colori di Purpleryta sabato 5 marzo alle ore 17,00.

PurpleRyta vive e lavora nelle Langhe.  Da tre anni ha deciso di seguire la sua innata passione per l’arte e di esprimersi attraverso la pittura e la creazione di gioielli con tappi, capsule, etichette, vere e proprie “creazioni artistiche che danno forma alla vostra felicità”, come recita lo slogan di Purpleryta, tutto rigorosamente a tema vino.

A stretto contatto con il mondo del vino ogni giorno da esso trae ispirazione in un rapporto di interscambio attivo e rigenerazione interiore, applicando due imperativi che da sempre animano la sua passione per l’arte: semplificare la realtà e colorare il mondo. “Possibilmente di viola!”

Sede: Enoteca Palazzo Mentone, Via Vittorio Emanuele, 120-Cherasco (CN)

Orari: 9,30-12,30 e 15,30-19,30 , TUTTI I GIORNI, escluso il lunedì.

 

Com’è piccolo il mondo del vino!

Quanta strada fa un tappo di sughero?

Tanta!

Possono dirlo tutti i tappi che sigillano vini che vengono esportati nel mondo, ma non tutti, una volta fuori dalla bottiglia finiscono il loro viaggio. Qualcuno lo continua…

Questa è la storia di un tappo prodotto da Parramon in Spagna, dove sughero si dice “corcho”,  che ha tappato una bottiglia di Barolo Leon Riserva 2008 Rivetto di Serralunga d’Alba dove i vini sono potenti come “leun” (in piemontese), che Purpleryta ha trasformato in anello che all’Enoteca la Vite Turchese di Barolo qualcuno ha chiesto come “hringur” , che un giorno ha ritrovato il suo primo proprietario nella fredda, ma sorridente, Islanda.

78723f2da101f23bb59c40e3c2c52770

Faccia di tola…

…anzi di Tole!

Il Caso ci ha messo lo zampino e così due progetti che si ispirano al territorio, alle Langhe, al vino e che rasentano l’arte, si sono incontrate …appunto per Caso!

Purpleryta e Tole si sono incontrate e hanno deciso di camminare un po’ insieme, non si sa bene ancora verso quale meta, ma nel frattempo si divertono lungo la strada!

Cos’è Tole? Un’idea. Che si muove. Un progetto che cresce. In cui persone creative ed instancabili vivono il rapporto con il territorio in continuo interscambio.

Con la sua ben nota “faccia da tola” Purpleryta è ora presente con le creazioni, le opere e gli accessori da Samia, il quartier generale di Tole, dove Giovanna e Roberto danno vita ad opere belle e funzionali con l’utilizzo del materiale da cui prende il nome il progetto.

E presto potremo parlare di una “fusione”. Ma non di metalli. Di idee.

IMG_20150123_192705
Foto assolutamente NON autorizzata, presto verrà sostituita con un selfie di Purple-Tole

Collezione Privata a NY City – amici di amici

Tara, fisioterapista e Adam, trainer. Da New York in vacanza nelle Langhe per la prima volta su suggerimento di Jill e Andy cercano Purpleryta. La trovano e visitano la personale alla Cantina di La Morra.

Tara, Adam e Prupleryta
Tara, Adam e Prupleryta

La “ballerina” dipinta col Barolo e truccata con veri trucchi viene scelta per andare nella Grande Mela. Tara ballava il tip tap (come Purpleryta 🙂 e la ballerina che si riposa la colpisce.

Work in progress
Work in progress

La ballerina che ora è a New York ha dato ispirazione alla trilogia “Sesso Droga e Rock&Roll Langa Style”.

Marilyn by Milton H. Greene
Marilyn by Milton H. Greene

L’immagine è una citazione di un famoso scatto di Marilyn Monroe e forse era destino che “tornasse” negli Stati Uniti.

 

Purpleryta, tutta un’altra musica da Discolandia – Alba

Da Ottobre Purpleryta è anche ad Alba, nel centro storico!

Se passeggiate in Via Mestra (Via Vittorio Emanuele) fermatevi al numero 19 da Carlo e Loredana di Discolandia dove le creazioni artigianali a tema vino sono circondate dalla musica.

[cml_media_alt id='241']IMG_4228[/cml_media_alt]

 

[cml_media_alt id='242']IMG_4220[/cml_media_alt]

[cml_media_alt id='243']IMG_4223[/cml_media_alt]

 

DISCOLANDIA

19, Via Vittorio Emanuele – 12051 Alba (CN)

tel: 0173 440612

Purpleryta al Wine Museum Shop in Barolo

Il Museo del Vino di Barolo ha accolto il progetto Purpleryta: l’idea di gadget e arte pret-à-porter è piaciuta!

Nella biglietteria-shop del museo è disponibile parte della nuova Cork Collection, sempre con cork elements!

[cml_media_alt id='237']IMG_4246[/cml_media_alt]
Simona e Valentina
 Anche lo staff indossa e sfoggia accessori Purpleryta!

[cml_media_alt id='238']IMG_4208[/cml_media_alt]

www.wimubarolo.it

ORARI & CONTATTI
Lunedì – Domenica
10.30 – 19.00
Ultimo ingresso
18.00

Telefono + 39 0173 38 66 97

info@wimubarolo.it